La storia dell’agente 007: film di James Bond da ieri a oggi

Film James Bond: una passione condivisa

Tutti, almeno una volta nella loro vita, hanno visto, anche solo per caso, 007 e suoi film. Ma quanti conoscono veramente cosa c’è dietro a una delle pellicole più amate, viste e longeve della storia del cinema?
Tanto per cominciare forse non tutti sanno che la serie completa di film di James Bond comprende ben 23 pellicole prodotte dalla EON Productions e che esistono anche tre film, esterne alla serie, prodotte da società diverse da quella originaria.

007 film: una storia lunga mezzo secolo

La storia di James Bond 007 dura ben 52 anni. Tutto comincia con Casino Royale, episodio che ha rappresentato contemporaneamente l’avvio e la conclusione, almeno fino ad ora, della saga dedicata all’agente 007 nei film. Era il 1954, infatti, quando Barry Nelson si è calato per primo nei panni di 007 James Bond. Il film ebbe un grande successo di pubblico, al punto che Ian Fleming, autore degli omonimi romanzi, cominciò a cercare qualcuno disposto a produrre l’impresa cinematografica.
Bisognò attendere il 1961 per conoscere il nome del responsabile della fortuna dei film su 007. Si trattava di Albert R. Broccoli, in collaborazione con Harry Saltzman, che fondò la Eon Productions e si lanciò a capofitto nella realizzazione della pellicola Agente 007 – Licenza di uccidere.

Agente 007: i numeri degli attori

La successione di attori che ha caratterizzato i film di James Bond è molto articolata, probabilmente anche a causa del lungo intervallo temporale coperto dalla saga cinematografica. Certamente il James Bond 007 che tutti ricordano è Sean Connery. Al momento della sua scoperta e del suo ingaggio Connery firmò un contratto che lo teneva legato al personaggio dell’agente 007 per ben 5 film, corrispondenti ad un periodo che andò dal 1962 al 1969.
Sebbene dopo questa data Sean Connery salutò il set e il personaggio che erano stati la fonte della sua fortuna, l’attore tornerà a indossare smoking e a impugnare una pistola 12 anni più tardi, quando viene scritturato per la pellicola Agente 007 – Mai dire Mai. Questo film, tuttavia, rientra in quel gruppo esterno alla saga vera e propria.007

Film di James Bond: il colosso Sean Connery

Tramontata l’era di Sean Connery i film su 007 attraversarono un periodo di confusione e di indecisione, come dimostra l’alternanza di tre attori diversi in tre anni per il ruolo di protagonista. Il primo, in ordine cronologico, a calarsi nei panni di James Bond per il film Agente 007 – Al servizio segreto di Sua Maestà fu George Lazenby.

Nonostante la carriera piuttosto priva di esperienza che caratterizzava il curriculum di Lazenby, il film ebbe molto successo. Non si potè dire lo stesso per quanto riguarda la critica: l’eredità che l’attore dovette sopportare non gli lasciò tregua, poichè tutti tendevano a fare il confronto con il grande agente 007 Sean Connery.

Sarà stato per questo motivo che, per il successivo film su James Bond, Agente 007 – Una cascata di diamanti, si riprovò la strada di Connery. Dopo numerose insistenze l’attore si lasciò persuadere e decise di riprendere il suo ruolo.
L’anno successivo si ripresentò il problema di trovare un nuovo James Bond per il film Agente 007 – Vivi e lascia morire. Ed ecco che venne scelto il terzo James Bond 007 in tre anni: Roger Moore, attore che, tra l’altro, vanta il primato di aver interpretato la famosa spia del cinema mondiale per ben 7 volte in 12 anni. Nessuno, nemmeno il grande Sean Connery, è mai riuscito ad eguagliare questo record.

007 James Bond: l’era di Roger Moore

Inizia, con Vivi e lascia morire l’era di Roger Moore. L’attore vanta una serie di film che hanno raccolto un grande successo di pubblico, oltre che un notevole incasso dal pnunto di vista economico. Furono questi anni turbolenti per la produzione, che si trovò indebitata e in gravi condizioni finaziarie. I fondatori della EON Productions si separarono e Broccoli divenne unico possessore dei diritti sui film di James Bond.
Dopo tre anni di silenzio, l’agente 007 tornò nelle sale con La spia che mi amava. Quest’ultimo episodio fu molto importante per gli appassionati della serie di romanzi, perchè fu l’ultimo, prima del grande ritorno di Casino Royale, a riportare esattamente il titolo di uno dei libri firmati da Fleming.

007 film: la minaccia scampata

Qualche anno dopo giunse una notizia apparentemente preoccupante per Broccoli: Kevin McClory era in procinto di realizzare Thunderball, minacciando di soppiantare la spia più famosa del cinema. In realtà Broccoli era sicuro che il suo agente 007 sarebbe stato inconfondibili e che i fan fedelissimi non avrebbero preferito una “copia”. Il problema fu nel protagonista: Sean Connery, lo storico 007, che ora era passato alla concorrenza. Per contrastare la scelta James Bond non poteva essere altro che Roger Moore, l’unico tra gli attori che si sono succeduti nel ruolo ad essere in grado di tenere testa a Connery.007-sean

James Bond 007: tra novità e problemi legali

Nel 1985 arriva una ventata di cambiamento e Roger Moore viene sostituito da Timothy Dalton. La sua esperienza nei panni di James Bond 007 fu molto breve, appena due anni, durante i quali verranno prodotti 007 – Zona pericolo, nel 1987, e 007 – Vendetta privata, nell’89. Questo anno segnò un periodo di stallo di circa sei anni durante i quali si succedettero aspre battaglie legali per quanto riguarda i diritti sui film. Oltre questo si aggiunse il fatto che Dalton, ormai stanco di una situazione che si protraeva da troppo tempo senza giungere a una conclusione, decise di appendere lo smoking al chiodo e disse addio al personaggio di James Bond.

Agente 007 film: da Pierce Brosnan a oggi

Nel 1995 come sostituto di Timothy Dalton fu contattato Pierce Brosnan. In questi anni si assiste a un cambiamento non soltanto dell’interprete, ma anche del vero e proprio agente 007 James Bond. Per levarsi di dosso l’etichetta di “icona del passato”, infatti, il nuovo James Bond è al passo con i tempi e conduce una vita profondamente influenzata dalle mode e dagli eventi storici dell’epoca. Il film su 007 GoldenEye fu un vero successo di pubblico proprio per la metamorfosi che aveva caratterizzato il profilo del protagonista. Brosnan ricoprì il ruolo di James Bond fino al 2002, con La morte può attendere, prima di essere sostituito, nel 2006, dall’attuale agente 007 Daniel Craig.