Celle frigorifere: l’industria del freddo per il consumatore

Tutto sulle celle frigorifere

Le celle frigorifere sono delle strutture nate per far fronte alla necessità di mantenere gli alimenti ad una temperatura inferiore rispetto a quella dell’ambiente esterno.

Nelle celle frigorifere la temperatura che viene impostata non è obbligatoriamente al di sotto dello zero ma anzi viene regolata in virtù dell’alimento che deve essere contenuto al suo interno, infatti la temperatura delle celle può variare dai 18° ai -28°.

Celle frigorifere i vari tipi

Ci sono diverse tipologie di celle frigorifere per far fronte ai diversi tipi di alimenti che devono essere conservati, ad esempio ci sono:celle-frigorifere

  1. Celle frigorifere per la conservazione che vengono utilizzate per prodotti già pre-refrigerati, e la temperatura è superiore agli 0°.
  2. Celle per prodotti congelati dove la temperatura è inferiore agli 0° utilizzate per conservare al loro interno prodotti già congelati.
  3. Celle di pre refrigerazione utilizzate per far raffreddare rapidamente i prodotti che poi vengono conservati nelle celle per prodotti congelati.
  4. Celle frigorifere trasportabili che vengono create in uno o più pezzi e sono prodotte in strutture specializzate.
  5. Poi abbiamo la cella frigorifera ad atmosfera controllata nella quale i prodotti vengono conservati sia ad una temperatura controllata che ad un’atmosfera particolare.

Dobbiamo ricordare che esistono dei magazzini frigoriferi che nascono dall’insieme di celle frigorifere oppure da un’unica grande cella dalle dimensioni di uno stabilimento.

Celle frigorifere commerciali e industriali

Le celle frigorifere commerciali vengono utilizzate in luoghi come supermercati o ristoranti, mentre quelle industriali sono utilizzate in magazzini di frutta, caseifici e logistiche alimentari.

A seconda che la cella venga utilizzata per un fine o per un altro cambia anche la sua struttura, infatti una cella che deve essere utilizzata per conservare prodotti freschi oppure per la stagionatura viene realizzata con pannelli dallo spessore che può variare da un minimo di 6cm ad un massimo di 12cm a seconda delle circostanze e delle dimensioni.

Mentre nelle celle frigorifere che devono contenere prodotti surgelati le misure dello spessore dei pannelli variano da 10 a 24cm. i materiali utilizzati per i rivestimenti esterni della cella sono diversi tra cui troviamo: acciaio inox, vetroresina, lamiera preverniciata a caldo e lamiera zincoplastificata.

Anche il metodo di assemblaggio dei pannelli può essere diverso e cioè: giunto a secco con incastro maschio femmina, incastro con gancio interno e giunto a schiuma con delle iniezioni di poliuretano. Le porte possono essere montate su cerniera o scorrevoli e l’apertura può essere manuale o automatica.

Come per i pannelli anche le porte possono essere rivestite dagli stessi materiali, mentre il telaio può essere in materiale poliestruso, alluminio, acciaio, pvc e lamiera preverniciata.

La cosa che bisogna tenere sempre presente è che le celle devono rispettare tutte tre regole: facilità di pulizia, igiene perfetto e profili sanitari verticali,orizzontali e battiscopa in pvc che è facilmente lavabile.